fbpx
Perché alcuni e-commerce non funzionano?
19866
post-template-default,single,single-post,postid-19866,single-format-standard,op-plugin,ajax_fade,page_not_loaded,,side_area_uncovered_from_content,hide_top_bar_on_mobile_header,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-10.0,wpb-js-composer js-comp-ver-5.5.4,vc_responsive
 
Perché alcuni e-commerce non funzionano

Consigli E-commerce

Perché alcuni e-commerce non funzionano?

Hai aperto un e-commerce e temi di non vendere? La paura di questa evenienza ti porta a bloccare i possibili investimenti? Non avere paura, con questa breve guida passeremo in rassegna alcuni dei motivi principali per cui un e-commerce potrebbe non funzionare, così da permetterti di avere un quadro di insieme più chiaro, per poi agire di conseguenza.

Prima regola: non ci sono regole!

Sì, non ci sono regole specifiche o, meglio, non esistono regole fisse da seguire, se non il buonsenso e le strategie per l’ottimizzazione SEO.

Infatti, cercare online alcune guide che spieghino come fare molti soldi con un e-commerce ti porterà sicuramente fuori strada. Al contrario, prima di aprire un e-commerce, come per qualunque altra attività, bisogna capire realmente la propria preparazione nell’ambito dello shopping online, creare un progetto, capire chi sono i potenziali clienti e come raggiungerli.

Pianificazione Studiare, ragionare, pensare e pianificare.

Ogni e-commerce è diverso. Proprio per questo non ci sono regole fisse. Tuttavia, una pianificazione personalizzata specificatamente in base ai tuoi prodotti e servizi, nonché relativamente al tuo cliente tipo, è decisamente un must.

Sono moltissimi gli e-commerce aperti da persone totalmente inesperte e la maggior parte di questi non funzionano, proprio perché alla base di tutto c’è solamente un’idea, magari una bella idea, ma non delle strategie specifiche.

Strategia di successo

Ad ogni modo, non è mai troppo tardi per pianificare e rimettersi in gioco.

Pertanto, anche se al momento il tuo negozio virtuale non sta fruttando e crescendo come vorresti, non è tutto perduto:

• analizza i tuoi prodotti e il tuo target di riferimento,
• studia le strategie più valide,
• pianifica e inizia ad agire.

Oltre ai potenziali clienti e ai prodotti, sarà opportuno studiare il tuo settore di riferimento e i siti concorrenti, e magari prendere spunto dalle politiche di marketing degli stessi, cercando soprattutto di capire dove sarà possibile trovare un “varco”: dovrai capire in cosa puoi differenziarti dagli altri e quali sono le cose che tu puoi proporre prima degli altri o in modo differente dagli altri.

In questo modo, potrai lavorare sulla tua brand identity e brand position, per poi crescere e iniziare a ottenere importanti risultati grazie al tuo e-commerce.

Le soluzioni da non sottovalutare quando un e-commerce non funziona

Non sempre è facile riuscire a fare ciò che abbiamo detto finora per rialzare le sorti delle attività di vendita online. Proprio per questo, molte aziende e professionisti decidono di avere al proprio fianco un esperto, un professionista su cui contare e che possa rivelarsi utile per identificare le esigenze della clientela ed elaborare strategie vincenti e personalizzate in base al prodotto e al target di riferimento.

Non basta creare un e-commerce e pubblicare annunci online per raggiungere i potenziali clienti e conquistarli: senza puntare sulla SEO e sulle varie tecniche di web marketing, gli obiettivi prefissati diventeranno sempre più difficili da raggiungere. Perciò, se hai bisogno di una mano, non esitare a contattarci: le nostre competenze possono risvegliare il tuo e-commerce… o aiutarti a crearne uno che possa avere successo e darti molte soddisfazioni!

Vuoi-maggiori-info-agenzia-di-comunicazione

LEGGI GLI ALTRI ARTICOLI

Commenti

Commenti