fbpx
Ottimizzazione per la ricerca vocale - Seo Siti Marketing
21132
post-template-default,single,single-post,postid-21132,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,side_area_uncovered_from_content,hide_top_bar_on_mobile_header,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-10.0,wpb-js-composer js-comp-ver-5.5.4,vc_responsive,elementor-default
 

Ottimizzazione per la ricerca vocale

Ecco come ottimizzare un sito web per la ricerca vocale

Al giorno d’oggi non ci limitiamo più solamente a digitare quello che cerchiamo nell’apposito spazio fornito da Google. Preferiamo non perdere tempo e… parlare! Parliamo con Google e gli chiediamo di cercare qualcosa per noi. Lo facciamo quando siamo alla guida, ma anche in tantissimi altri momenti della giornata. Quindi è chiara una cosa: anche tu dovresti sapere come ottimizzare un sito web per la ricerca vocale!

Non è difficile, perciò non preoccuparti

Se hai già capito come si utilizzano le parole chiave durante la scrittura di articoli e testi per il sito, allora sei a cavallo. Quello che devi fare è trovare le keywords per la ricerca vocale e usarle proprio come faresti con le altre.

voice search

 Alla fine dei conti, cambia davvero poco. Infatti, tra una ricerca fatta a voce e una scritta, la differenza sta in qualche articolo o preposizione in più. Questo perché quando scriviamo su Google tendiamo a sintetizzare, usando ad esempio la query “ristorante pesce Roma”.

Una ricerca parlata, invece, potrà essere più precisa: in questo caso sarà “ristorante di pesce a Roma”. Quindi mettiti nei panni di chi cerca la tua attività, il tuo sito e/o i contenuti del tuo blog, e pensa a cosa direbbe. Quelle sono le tue keywords.

Le domande e la ricerca vocale

Google ricercaPotrai anche cercare le parole chiave come fai di solito, magari con lo strumento di pianificazione di Google, e poi “risistemarle” se sono state sintetizzate.

Ricorda inoltre che la maggior parte delle volte che gli utenti usano la ricerca vocale fanno una vera e propria domanda a Google. Perciò, molte delle keywords della voice search si presentano sotto forma di domanda.

Chiediti quali sono i quesiti ai quali vogliono trovare risposte coloro che potrebbero essere interessati ai tuoi contenuti, prodotti e/o servizi. Facendo così, avrai trovato altre parole chiave per il tuo sito e/o blog.

Non cambia molto, non è vero?

Insomma, ottimizzare un sito web per la ricerca vocale è un’operazione abbastanza semplice e veloce. Anzi, in alcuni casi, sarà molto più facile del previsto, in quanto si avranno a disposizione delle parole chiave già “pronte all’uso”. Saranno complete di preposizioni e di tutte quelle altre piccole paroline protagoniste della nostra grammatica. In pratica, non dovranno essere modificate troppo. Perciò, non si correrà il rischio che Google non le riconosca.

In più, non dimenticare che, se pubblichi contenuti di qualità, usando le parole chiave in maniera corretta, Google potrà metterti comunque tra i primi risultati. Lo farà anche se la keyword che hai usato non è esattamente uguale alla query dell’utente. Perciò, perché preoccuparsi troppo?

Ottimizzare un sito web per la ricerca vocale: le nostre conclusioni e un consiglio finale

Concludendo, possiamo dunque dire che ottimizzare un sito web per la ricerca vocale vuol dire creare innanzitutto un contenuto qualitativo, di valore e carico di informazioni interessanti per il lettore. Quando hai fatto questo, non sei solo a metà dell’opera… Sei anche più avanti! Infine, anche quando si tratta di keywords per la voice search bisogna mettersi nei panni del proprio pubblico di riferimento e usare le parole giuste. Ad ogni modo, non sottovalutare l’aiuto dei professionisti del settore e non esitare a richiedere l’aiuto della nostra squadra!

Vuoi-maggiori-info-agenzia-di-comunicazione

LEGGI GLI ALTRI ARTICOLI

Commenti

Commenti