fbpx
Evoluzione del content marketing - Seo Siti Marketing
19039
post-template-default,single,single-post,postid-19039,single-format-standard,op-plugin,ajax_fade,page_not_loaded,,side_area_uncovered_from_content,hide_top_bar_on_mobile_header,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-10.0,wpb-js-composer js-comp-ver-5.5.4,vc_responsive
 
cantent-marketing

Evoluzione del content marketing

L’evoluzione del content marketing: i contenuti interattivi

Il content marketing è uno strumento che, come immaginerai, non si ferma mai. Anche secondo la nostra esperienza, continua a evolversi in maniera costante. Scrivere e regalare emozioni e informazioni di valore è importante, ma non basta. Servono altri elementi come immagini, video e infografiche, ma ad oggi andiamo ancora più avanti e, grazie al progresso, ci troviamo davanti ai contenuti interattivi. Sai di che cosa si tratta?
In questo articolo faremo una piccola analisi che ti aiuterà a rivalutare il tuo marketing dei contenuti e ad elaborare ancora meglio tutti i testi che inserisci nel tuo blog e/o nel tuo sito aziendale.

Inizialmente, il content marketing era solo così…

Come ogni altra risorsa presente sul web, è dunque chiaro che anche il content marketing ha subito una costante evoluzione ma, prima di parlare dei contenuti interattivi, devi ricordare che presentation-marketingtutto questo è iniziato in un certo modo. Fin dagli “esordi”, il content marketing è stato quell’insieme di contenuti che vengono realizzati sfruttando uno standard qualitativo che non deve mai essere messo in secondo piano, in quanto permette di acquisire autorità nel tuo settore, una maggiore popolarità e visibilità online.
Non a caso, tuttora, capita molte volte che la redazione dei testi venga affidata agli esperti del settore, i quali possiedono un ottimo modo di scrivere, ma anche dei validi consigli da condividere, che tu stesso potrai utilizzare per poter effettivamente trovare le risposte di cui hai bisogno e approfondire le tue conoscenze, proprio come stai facendo in questo momento.
Pertanto, il content marketing risulta essere un particolare tipo di strumento che ti permette di raggiungere degli obiettivi: farti trovare dalle persone interessate a quello che offri, dar loro dei suggerimenti e informazioni di valore, coinvolgerli, fidelizzarli o farli diventare tuoi clienti e/o utenti che ti seguono con assiduità e attenzione.
In pratica, in entrambi i casi, ti aiutano in primo luogo a farti trovare sul web (grazie alla SEO e alle parole chiave utilizzate) e poi ti consentono di diventare un punto di riferimento e/o una risorsa utile per il tuo target. Ad oggi è ancora così, ma ovviamente c’è qualcosa in più.

Il nuovo content marketing è fatto di contenuti interattivi

Come avrai notato, i contenuti “classici” risultano essere abbastanza statici, persino quando sono di ottimo valore. Un testo semplice scritto, seppur accompagnato da foto e video, rimane pur sempre uno strumento che potrebbe non consentirti di ottenere appieno i risultati che ti eri prefissato e quindi potrebbe non essere un contenuto così performante come avresti voluto.

Proprio per questo particolare motivo, il content marketing si è evoluto in maniera piacevole e utile per tutti: il passo successivo ai classici tipi di contenuti risulta essere quello interattivo, ovvero quello rende il tuo cliente protagonista o che, comunque, lo porta a interagire con il testo, la pagina o, sostanzialmente, con te.

Immagina un contenuto formato da diverse “slide” che devono essere fatte scorrete oppure dei grafici dinamici che mettono in mostra delle informazioni interessanti e coinvolgenti… Niente di nuovo? Infatti è così, questa è quella che possiamo definire la “prima” versione dei contenuti interattivi. Questi ultimi c’erano già da un po’ nel mondo del web, ma adesso sono diventati ancor più all’avanguardia.

content-is-king-marketing

I contenuti interattivi più usati e più coinvolgenti

Diciamo che i contenuti hanno seguito il progresso a pari passo, presentandosi in formati speciali e facendo cambiare il modo in cui il lettore si relaziona con ciò che sta guardando e/o leggendo. Usandoli, non offri solo una lettura passiva (che comunque può risultare importante), ma permetti a chi legge di interagire con il testo, al fine infographic-marketingdi visualizzare specifiche informazioni o per continuare a leggere.

Tra le migliori tipologie di contenuti interattivi, ne troviamo alcuni semplici come i test e i sondaggi, che possono intrattenere e alleggerire la giornata dell’utente e, contemporaneamente, aiutarti a fare una piccola ricerca di mercato, per capire se le persone possono essere interessante a un determinato tema/prodotto/servizio, e anche a fidelizzare il visitatore/cliente.

Esistono alcuni servizi gratuiti che possono aiutarti a crearli, come ad esempio Surveymonkey e Typeform. (Quest’ultima ha anche una pagina molto interattiva, di cui parleremo fra poco!)
Anche il infografiche possono essere interattive: per ogni click o passaggio di mouse potrebbe apparire un contenuto nascosto e suscitare l’interesse e la curiosità di chi è approdato sul tuo sito o blog. Trovi un bell’esempio di infografica interattiva QUI.

Allo stesso modo, anche le pagine web possono attirare come un magnete ogni visitatore. In questo caso, basta che la pagina non sia statica e che presenti contenuti che appaiono solamente con determinati click o passaggi di mouse su icone, menu, tab, immagini, etc. Possiamo crearne una anche per spiegare qualcosa e, cliccando per esempio su immagine dopo immagine, si può arrivare a visualizzare quello che sarà poi il risultato finale o quello che accadrà passo dopo passo (ricorda di fare un salto su Typeform per farti un’idea!).

Le nostre conclusioni…

Insomma, per generare un buon contenuto interattivo bisogna fare un po’ di fatica e, alla base, devono sempre esserci delle informazioni di valore. Tuttavia, sicuramente ne vale la pena e alla fine potresti ottenere tante condivisioni e quindi più popolarità e visibilità online. Infatti, i contenuti interattivi sono molto amati: coinvolgono e offrono un’esperienza diversa dal solito… ovvero proprio quello che serve ad ogni brand e professionista per farsi scegliere dai clienti e prediligere rispetto alla concorrenza. Perciò, seguirai questa evoluzione del content marketing (ne abbiamo parlato anche QUI) oppure no?

Vuoi-maggiori-info-agenzia-di-comunicazione

LEGGI GLI ALTRI ARTICOLI

Commenti

Commenti