fbpx
Link building e regole da seguire - Seo Siti Marketing
20906
post-template-default,single,single-post,postid-20906,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,side_area_uncovered_from_content,hide_top_bar_on_mobile_header,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-10.0,wpb-js-composer js-comp-ver-5.5.4,vc_responsive,elementor-default
 

Link building e regole da seguire

Le regole della link building

Come ben sai, la link building è una di quelle attività che aiuta un sito web ad acquisire più visibilità online. Nello specifico, si tratta della “costruzione” di una rete di link, che da altri siti reindirizzano gli utenti al tuo. Tutti questi collegamenti piacciono molto a Google, che potrà considerarli come un buon motivo per migliorare il tuo posizionamento sui suoi risultati di ricerca.

Pertanto, ogni link esterno verso il tuo sito diventerà una sorta di punto a tuo favore, ma anche un modo per sfruttare appieno il pubblico del portale web che avrà inserito la tua URL all’interno dei suoi testi… I suoi lettori/visitatori potranno diventare anche i tuoi!

Pensi che sia troppo bello per essere vero?

Ti sbagli: la link building si presenta davvero come un’ottima opportunità per aumentare la tua visibilità online in breve tempo. Non a caso, è una delle migliori tecniche di digital marketing. Tuttavia, ci sono delle regole da rispettare! Vediamo quali sono le più importanti.

Poche regole, ma essenziali

link1. Non tutti i link sono uguali

Non vogliamo né denigrare né sottovalutare alcun sito. Nonostante questo, però, ti dobbiamo dire la verità: non tutti sono validi per rientrare nelle tue attività di link building.

Infatti, a Google piacciono i siti di valore, che propongono contenuti di qualità e che hanno una buona reputazione online.

Per questo motivo, sarebbe meglio puntare sulla collaborazione con siti che sono online da molto tempo e che conquistano il proprio pubblico con articoli validi e interessanti.

2. L’argomento fa la differenza

Non tutti i professionisti del marketing sono d’accordo su questo. Tuttavia, dare un po’ di credito a questo consiglio non ti farà di certo male, soprattutto se anche tu pensi che si tratti di un’indicazione intelligente…

dogital marketingIn questo caso, sempre parlando di link building, il suggerimento è il seguente: è utile avviare una collaborazione con siti che possano in qualche modo essere collegati al tuo settore.

Per intendersi, un link da un portale che dà consigli sulla pesca verso, ad esempio, un blog che parla della creazione di gioielli artigianali, potrebbe avere poco senso (probabilmente nessuno!).

Potrebbe essere inappropriato per Google, ma anche per i visitatori del sito sulla pesca, che difficilmente saranno interessati anche alla creazione di gioielli artigianali.

3. La qualità è sempre meglio della quantità

Meglio 5 articoli con 5 link al tuo sito, che offrano qualità e informazioni interessanti agli utenti, piuttosto che 50 articoli senza valore e poco in grado di catturare l’attenzione del tuo potenziale pubblico di riferimento. C’è bisogno di dire altro?

Altri suggerimenti da non sottovalutare

Dopo avere messo in evidenza queste regole d’oro, semplici ma importanti, non possiamo fare a meno di ricordare che l’attività di link building, seppur di qualità, non basterà per aumentare in maniera esponenziale la tua visibilità online.

Hai bisogno anche di una buona presenza sui social media e, chiaramente, di prenderti cura del tuo sito web. In questo modo potrai avvalerti con estrema facilità di link verso il tuo sito da parte di altri portali… anche senza fare niente per ottenerli!

Sei hai bisogno di altri consigli e di una consulenza personalizzata, chiedi pure al nostro team: potremo aiutarti a trovare il tuo successo online grazie alla link building e non solo!

Vuoi-maggiori-info-agenzia-di-comunicazione

LEGGI GLI ALTRI ARTICOLI

Commenti

Commenti