fbpx
Scrivere per il web: i consigli per il tuo blog aziendale (e non solo)
20512
post-template-default,single,single-post,postid-20512,single-format-standard,op-plugin,ajax_fade,page_not_loaded,,side_area_uncovered_from_content,hide_top_bar_on_mobile_header,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-10.0,wpb-js-composer js-comp-ver-5.5.4,vc_responsive
 

Scrivere per il web

Scrivere per il web: i consigli per il tuo blog aziendale (e non solo)

Al giorno d’oggi, scrivere per il web significa comunicare. Le persone leggono ciò che viene scritto online.

Anche i tuoi clienti possono leggere il tuo blog aziendale e, di conseguenza, imparare a conoscere la tua attività, i tuoi prodotti e i tuoi servizi…

Attualmente, è più facile avere una domanda o un’esigenza e cercare la risposta e/o un prodotto su Google, piuttosto che agire in maniera diversa. Non è così?

Perciò, avere un blog aziendale è essenziale. È più che importante e dovrebbe far parte delle tue migliori strategie di comunicazione.

Tuttavia, per ottenere validi risultati, è fondamentale sapere come scrivere per il web. Bisogna conoscere alcuni dettagli e trucchi. In pratica, devi usare bene le parole e riuscire a diffondere al meglio il tuo messaggio.

Vuoi alcuni consigli a riguardo? Siamo qui per questo!

I consigli che ti aiuteranno a scrivere per il web e a valorizzare il tuo blog aziendale

blogNon esiste un libretto di istruzioni che insegna esattamente ad ognuno di noi come scrivere sul web in maniera valida e come sfruttare appieno un blog aziendale. Infatti, molte cose cambiano da un blog a un altro, soprattutto in termini di target di riferimento e in base al settore in cui si opera.

Nonostante questo, esistono comunque delle azioni che possono fare la differenza. Noi siamo qui per condividere con te alcuni suggerimenti che potranno ottimizzare i risultati delle tue strategie di comunicazione online.

1.Pensa all’esperienza dell’utente

Mentre scrivi per il tuo blog aziendale, dovrai pensare alla persona che si trova dall’altra parte dello schermo: chi legge è il tuo interlocutore. Quindi, pensa a cosa vorrebbe sapere e a come vorrebbe che ti approcciassi con lui/lei.

Ovviamente, in base al target tutto può cambiare. Ad esempio, se il tuo pubblico di riferimento comprendesse lettori dai 40 ai 60 anni, non potresti parlare con il tuo interlocutore allo stesso modo in cui parleresti con un millenial o con una persona dai 25 ai 35 anni.

scrivere per il webPertanto, non sottovalutare questo importante dettaglio e crea un’ottima esperienza personalizzata in base al tuo “utente tipo” (dal contenuto al tono, dalle immagini alla struttura della pagina, fino ad arrivare al design dell’intero blog aziendale).

2.Non scrivere troppo, ma neanche troppo poco

Non stiamo parlando dei “requisiti” che porteranno il tuo blog a piacere a Google: parliamo sempre dell’utente. Cosa c’entra quest’ultimo? Il lettore c’entra eccome. C’entra sempre. Infatti, il contenuto che scriverai dovrà informarlo e, perché no, anche intrattenerlo.

Per ottenere il massimo da quello che scrivi, ti suggeriamo di parlare sempre di quello che sai e di condividere delle valide informazioni aggiuntive, senza dilungarti in discorsi fuori tema.

Non scrivere troppo poco, ma cerca sempre di dare tutte le informazioni necessarie. Quando non avrai più nulla da dire, sarà inutile continuare: rischierai di scrivere cose di poco valore… e chi legge se ne accorgerà!

Un altro consiglio per te…

3.Attenzione alla grammatica, all’ortografia e alla leggibilità

Sappiamo che si tratta di un’ovvietà. Tuttavia, quando si parte a scrivere con il cuore, con passione e/o tentando di dare il massimo per condividere informazioni di valore, sbagliare non è di certo impossibile. Perciò, ti consigliamo di fare così:

• Quando hai finito l’articolo, prenditi una pausa;

• Dopo un po’ rileggi il testo (è meglio ad alta voce) e correggi dove necessario;

• Assicurati di non lasciare frasi troppo lunghe e di non usare parole poco conosciute.

E infine…

Scrivere per il web non è semplice, ma non è di certo impossibile. Seguendo questi tre suggerimenti potrai dare più valore al tuo blog aziendale e ottimizzare i risultati derivati dalle tue strategie di comunicazione online.

Chiaramente, non dimenticarti di usare con attenzione le parole chiave e di tenere bene a mente le principali regole della SEO. Di questo, però, ne parleremo un’altra volta!

Vuoi-maggiori-info-agenzia-di-comunicazione

LEGGI GLI ALTRI ARTICOLI

Commenti

Commenti