fbpx
Scrivere per il web: ecco alcuni consigli
20099
post-template-default,single,single-post,postid-20099,single-format-standard,op-plugin,ajax_fade,page_not_loaded,,side_area_uncovered_from_content,hide_top_bar_on_mobile_header,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-10.0,wpb-js-composer js-comp-ver-5.5.4,vc_responsive
 

Scrivere per il web

Scrivere per il web: ecco alcuni consigli

La scrittura per il web non è un semplice atto meccanico: è un viaggio e bisogna trattarlo come tale. In base a ciò che si vuole comunicare al lettore, occorre scegliere più accuratamente il tono, la tematica da trattare, la lunghezza del post, le parole chiave da utilizzare, le informazioni e le esperienze da condividere, e così via. Basta pensare alla scrittura della scheda di un prodotto: in questo caso, ad esempio, occorrerà usare una scrittura molto descrittiva e ricca di avverbi, ma comunque seria e precisa. D’altro canto, la scrittura per il blog dev’essere più narrativa e talvolta ironica, senza dimenticare che esistono dei blog alquanto seri e formali… Insomma, scrivere per il web non è una passeggiata come può sembrare, tutto dipende da molti fattori che si differenziano tra loro in base al target di riferimento, al contesto generale del sito e all’argomento principale, e le tecniche da mettere in atto vanno ben oltre la semplice scrittura di un testo. Con questi presupposti, ecco alcuni consigli utili per cavartela al meglio e per ottenere tanti risultati con il tuo blog aziendale, professionale o personale.

Di cosa dovresti parlare e come dovresti interagire con il lettore?

Quando si tratta di scrivere per il web, innanzitutto bisogna chiedersi: cosa vogliono leggere i miei lettori? Occorre, insomma, conoscere bene il proprio pubblico di riferimento e avere almeno le minime capacità di scrittura e, soprattutto, d’intrattenimento (alla fine dei conti, anche scrivere una semplice scheda prodotto significa invitare i lettori a scoprire di più e, ovviamente, a leggere il tutto fino alla fine!).

Strumenti SEO

Grazie agli strumenti SEO (come ad esempio il Keyword Planner di AdWords), potrai capire quali sono le ricerche relative alle tematiche che vorresti trattare e/o che sono strettamente collegate ai tuoi prodotti o servizi, nonché le ricerche correlate e comunque valide per la redazione dei tuoi contenuti.

Con questa analisi saprai esattamente quali tematiche trattare e quali parole chiave usare, ma potrai inoltre preparare un piano e un calendario editoriale, decidendo quando e con che frequenza pubblicare i vari articoli, e persino come alternare i differenti argomenti.

Creazione dei contenuti

A quel punto, potrai iniziare a scrivere per il web: dovrai reperire tutte le informazioni di cui hai bisogno e parlare delle tue esperienze e competenze, creando contenuti di qualità che siano adatti al tuo target di riferimento, ottimizzati per i motori di ricerca (grazie alle keywords usate) e quindi visibili e ben posizionati su Google.

Chiaramente, soprattutto se si tratta di un blog nuovo, per ottenere un buon posizionamento e tanto traffico servirà un po’ di pazienza, tanto impegno e buona volontà.

Scrivere per il web? Anche il CMS fa la differenza

È ovvio che questo è solo l’inizio di un grande progetto: sono i primi passi per scrivere sul web in maniera vincente e idonea al raggiungimento dei tuoi obiettivi. Tuttavia, non dimenticarti che optare per un valido CMS (Content Management System) come WordPress è una scelta ottimale per la realizzazione di un blog. Infatti, utilizzarlo è facile e i suoi plugin aiutano a creare delle pagine web veloci, funzionali, user-friendly, mobile-friendly e SEO-friendly. Pertanto, ricordati di prenderlo in considerazione e, se hai bisogno di una mano, il nostro team è a tua disposizione!

Vuoi-maggiori-info-agenzia-di-comunicazione

LEGGI GLI ALTRI ARTICOLI

Commenti

Commenti